Chi siamo

   Lo Statuto
Puoi scaricare lo statuto in formato .pdf   


   Organi sociali

Assemblea di gruppo

L'Assemblea di Gruppo è costituita dalle aziende associate che esercitano le attività inquadrate nel Gruppo ed è l'organo competente a trattare gli argomenti di carattere generale relativi agli interessi della singola categoria. Essa elegge ogni biennio un Capo Gruppo ed un Vice Capo Gruppo. Il Capo Gruppo fa parte di diritto del Consiglio Direttivo.

Assemblea generale

L'Assemblea Generale, composta dai rappresentanti di tutte le aziende associate, è l'organo sovrano dell'Associazione; ad essa spetta eleggere il Presidente dell'Unione, stabilire le direttive generali dell'attività, approvare i bilanci, deliberare le modifiche dello Statuto.

Presidente

Il Presidente, eletto dall'Assemblea, rappresenta legalmente l'Unione e sovraintende al suo andamento; presiede l'Assemblea, il Comitato di Presidenza ed il Consiglio Direttivo.

Comitato di presidenza

Il Comitato di Presidenza - composto dal Presidente, dai Vice Presidenti, dall'ultimo ex Presidente, dal Presidente del Comitato Piccola Industria, dal Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori e dal Direttore - coadiuva il Presidente nell'esplicazione del suo mandato ed adotta in caso di comprovata urgenza provvedimenti di competenza del Consiglio Direttivo, salvo ratifica da parte del Consiglio stesso.

Consiglio direttivo

Il Consiglio Direttivo è composto dal Presidente e dai Vice Presidenti; dai soci membri della Giunta Confederale; dal socio Presidente della Federazione delle Associazioni Industriali del Piemonte; dal socio Presidente di Associazione Nazionale di categoria; dai Capi dei singoli Gruppi; da un massimo di cinque soci cooptati dal Consiglio stesso; dall'ex Presidente che per ultimo ha rivestito la carica; dal Presidente del Comitato Piccola Industria; dal Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori; dal Tesoriere; dagli eventuali Presidenti o Consiglieri d'Onore (con voto consultivo).
Il Consiglio ha i seguenti compiti principali:

  1. eleggere, su proposta del Presidente, fino a cinque Vice Presidenti dell'Unione Industriale;
  2. dare attuazione alle deliberazioni dell'Assemblea Generale;
  3. stabilire la misura delle quote associative e fissare i contributi per eventuali servizi speciali;
  4. deliberare su ogni atto di carattere patrimoniale e finanziario che ecceda l'ordinaria amministrazione.


Tesoriere

É preposto all'amministrazione delle entrate sociali e del patrimonio e cura che la loro gestione sia conforme alle deliberazioni dell'Assemblea Generale e del Consiglio Direttivo; provvede alla compilazione del bilancio preventivo e del bilancio consuntivo.

Collegio dei revisori dei conti

É l'organo di vigilanza sull'andamento della gestione economica e finanziaria dell'unione. E' nominato dall'Assemblea alla quale riferisce con la relazione sul conto consuntivo.

Collegio dei probiviri

É composto da tre membri eletti dall'Assemblea.É competente per le controversie riguardanti la vita associativa, l'applicazione e l'interpretazione dello Statuto e per i ricorsi avverso provvedimenti sanzionatori.


   I Componenti

Il PRESIDENTE Ing. Paola Malabaila

CONSIGLIO DIRETTIVO

Past President - Rag. Erminio Renato Goria
Vice Presidente - Ing. Luigi Costa
Membro del Comitato eletto - Cav.Lav.Rag. Lorenzo Ercole
Membro del Comitato eletto - Ing. Francesco Rangoni
Membro del Comitato eletto - Avv. Pia Bosca
Presidente Piccola Industria - Geom. Andrea Amalberto
Presidente Gruppo Giovani – Avv. Francesca Fasolis
Capo Gruppo Alimentari – Dr.ssa Marina Calosso
Capo Gruppo Edili - Geom. Luciano Mascarino
Capo Gruppo Gomma, Plastica, Vetro, Chimici - Dr. ssa Vanna Villata
Capo Gruppo Varie - Dr. Luigi Baldi
Capo Gruppo Legno – Rag. Carlo Campia
Capo Gruppo Mat.Costruz. - Geom. Mauro Paracchino
Capo Gruppo Metalmeccanici - Dr. Bruno Rostagno
Capo Gruppo Servizi - Dr. ssa Rosalba Borello
Capo Gruppo Trasporti – Sig. Maurizio Caredio
Capo Gruppo Vini Dist. - Enot. Mauro Arione
Cons.nominati dal Presidente - Geom. Roberto Ruscalla
Cons.nominati dal Presidente - Sig.ra Giancarla Maina
Cons.nominati dal Presidente - Dr. Mauro Carrara
Consigliere cooptato - Dr. Mauro Salute
Consigliere cooptato: Avv. Alessandro Picchi
Consigliere di diritto - Dr. Massimo Noviello
Consigliere di diritto - Sig. Salvatore Giordano
Tesoriere - Rag. Ernesto Franchini


   Il sistema

Gli imprenditori, le imprese, il sistema

La Confederazione Generale dell'Industria Italiana, generalmente conosciuta come "Confindustria", è la rappresentante per eccellenza dell'imprenditoria nazionale. Esprime e si fa portavoce, infatti, della quasi totalità delle imprese private italiane, senza distinzione di gruppi o di dimensioni, che ad essa aderiscono su base volontaria.

Il "Sistema Confindustria" è capillarmente radicato nel territorio e nei diversi settori produttivi. Si riconoscono e aderiscono al sistema oltre 250 Associazioni territoriali e di categoria in rappresentanza di 111.000 imprese con 4.200.000 dipendenti.

L'Unione Industriale della Provincia di Asti fa parte di Confindustria e della Confindustria Piemonte, che si fa portatrice delle istanze del mondo imprenditoriale a livello regionale.


   Cenni storici

Cenni storici

sede Unione Industriale AstiL'Unione Industriale della Provincia di Asti è nata il 12 aprile 1935, tre giorni prima che venisse ufficialmente costituita la Provincia di Asti.
La prima sede era in Piazza San Martino, 11.

Al momento della nascita raggruppava 634 aziende con 8603 dipendenti. Già allora il settore meccanico e metallurgico, con 2237 addetti, era il più forte.
Il primo Presidente fu il Cav. Lav. Dr. Lamberto Vallarino Gancia.

Nel 1945, a seguito della soppressione dell'ordinamento corporativo, l'Unione venne rifondata sotto la Presidenza del Cav. Modesto Maina, Titolare delle omonime Officine.
Nel 1950 trasferì la propria sede in Piazza Medici n. 4, dove è tutt'ora.

Oggi, l'Unione Industriale della nostra Provincia, che fa parte del sistema Confindustria, associa 250 aziende per 11.000 dipendenti circa, che rappresentano quasi l'80% dell'occupazione industriale provinciale.